La cremazione è ormai una pratica molto diffusa e sono sempre di più le persone che esprimono il desiderio di essere cremate piuttosto che essere seppellite in cimitero. La legge prevede specifiche regole che danno un quadro preciso di come comportarsi in caso di cremazione tra autorizzazioni, permessi, conservazione in casa o in cimitero e dispersione.

In generale, quando un defunto viene cremato le opzioni consentite dalla legge sono due: le ceneri possono essere conservate in un’urna cineraria e custodite in cimitero, oppure l’urna può essere conservata in casa di un parente che lo desidera dopo aver fatto apposita richiesta e aver ottenuto l’autorizzazione.

In Italia è anche consentita la dispersione delle ceneri in natura, ma con apposite regole. Sempre nel rispetto delle volontà del defunto, la dispersione delle ceneri può avvenire in appositi luoghi dedicati dei cimiteri, i cosiddetti “giardini del ricordo”, oppure si possono disperdere in aree private all’aperto (con il consenso dei proprietari) o ancora in natura. In quest’ultimo caso sono le amministrazioni comunali che devono consentire la dispersione delle ceneri in natura, in mare, nei laghi o nei fiumi, oppure in montagna.

Le modalità cambiano e sono diverse per ogni singolo comune e quindi prima di prendere questa decisione è opportuno raccogliere tutte le informazioni indispensabili, anche perché la dispersione delle ceneri in natura è una pratica che richiede il rispetto di fondamentali norme igieniche. Infatti la legge prevede che le ceneri disperse in mare siano gettate ad oltre cento metri dalla riva, nei tratti liberi da manufatti e natanti dei fiumi e in mare, ad oltre cento metri dalla riva. Per fare questo è necessario contattare un’agenzia funebre che abbia a disposizione una barca.

Della dispersione delle ceneri si può occupare la persona che il defunto aveva indicato nelle sue volontà testamentarie. Può occuparsene anche la moglie, il marito o un altro familiare, l’esecutore testamentario, o infine il legale rappresentate dell’associazione o della società pro cremazione alla quale il defunto era iscritto. 

Articoli Più Letti

Articoli Più Recenti

Le nostre certificazioni



  • Centralino Internazionale 24 ore su 24
    Tel.: +39 06/488868
    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di Roma
    Tel.: +39 06/262626

    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di
    Anzio, Nettuno, Aprilia:
    Tel.: +39 06/9870000

    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di
    L'Aquila - Montereale:
    Tel.: +39 0862/317070


  • Taffo Roma - Via Urbana n.86
    Taffo Roma - Via Casilina n.1044
    Taffo Roma - Via Di Porta Medaglia n.21

    Taffo Aprilia - Via Delle Margherite n.171

    Taffo L'Aquila - SS 80 KM 2.800

    Taffo Nettuno - Via Santa Maria n.62

    Taffo Anzio - Via di Valle Schiola n.120/B
    Taffo Montereale - Via del Municipio, n.1


  • info@taffo.it
  • Informazioni Utili


    Onoranze Funebri Taffo offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite le sedi operative di Roma, L'Aquila, Montereale, Lavinio e Nettuno.
  • Iscriviti alla Newsletter

    Acconsento al trattamento dati secondo il regolamento
    UE 2016/679 (GDPR)
  • Seguici sui Social


Copyright 2016 Taffo srl - Via Urbana 86 – Onoranze Funebri Roma - P.Iva 10225651008. Web Marketing Agency: Ndv Comunicazione

Privacy Policy Cookie Policy