Quando una persona della famiglia viene a mancare, la legge stabilisce che il suo patrimonio debba essere suddiviso tra i parenti più prossimi in quote già stabilite, questo principio vale sia se il de cuius (cioè il defunto) ha fatto testamento sia se non esiste alcun testamento. Anche se il defunto ha fatto testamento, e ad esempio ha deciso di devolvere parte del suo patrimonio ad estranei, la legge tutela i parenti più prossimi con la legittima cioè una parte del patrimonio che, a prescindere dalle volontà del testatore, deve andare a coniuge e figli.

L’asse ereditario è la totalità dei beni mobili e immobili, liquidità, aziende, società e ogni cosa apparteneva al defunto. Calcolare l’asse ereditario è semplice quando si tratta di pochi beni (ad esempio una casa e una certa quantità di beni mobili) ma può diventare molto complesso nel caso in cui ci sia da stabilire l’effettivo valore di più immobili o di aziende e società. In questi casi le cose si complicano in quanto per stabilire i valori bisogna prendere in considerazione le rendite catastali (per le abitazioni) e il reddito dominicale (per i terreni) e moltiplicarle per dei coefficienti e moltiplicatori in modo da poter determinare il valore minimo da inserire nella dichiarazione di successione. Insomma, un procedimento che è necessario fare insieme ad un esperto del settore anche perché questo calcolo non serve solo a stabilire il valore dei singoli beni ma anche a calcolare le imposte di successione da pagare.

Facciamo solo alcuni esempi, utili per avere un’idea di come si fanno questi calcoli. Il valore della prima casa, ad esempio, si calcola moltiplicando la rendita catastale x 115,50%; il valore di case che non sono la prima si calcola moltiplicando la rendita catastale x 126; il reddito di un terreno si calcola moltiplicando il reddito dominicale x 112,50. La somma dei valori corrispondenti ai singoli beni costituisce l'asse ereditario e quindi il patrimonio da dichiarare al momento della successione e sul quale si pagheranno le varie imposte se dovute.

Sul web è possibile trovare vari servizi di calcolo immediato dell’asse ereditario e altre guide che vi aiuteranno a chiarirvi le idee ma prima di compilare il famoso modello 4 della successione è necessario affidarsi ad una struttura competente in consulenza legale in caso di decesso.

Articoli Più Letti

Articoli Più Recenti

Le nostre certificazioni



  • Centralino Internazionale 24 ore su 24
    Tel.: +39 06/488868
    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di Roma
    Tel.: +39 06/262626

    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di
    Anzio, Nettuno, Aprilia:
    Tel.: +39 06/9870000

    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di
    L'Aquila - Montereale:
    Tel.: +39 0862/317070


  • Taffo Roma - Via Urbana n.86
    Taffo Roma - Via Casilina n.1044
    Taffo Roma - Via Di Porta Medaglia n.21

    Taffo Aprilia - Via Delle Margherite n.171

    Taffo L'Aquila - SS 80 KM 2.800

    Taffo Nettuno - Via Santa Maria n.62

    Taffo Anzio - Via di Valle Schiola n.120/B
    Taffo Montereale - Via del Municipio, n.1


  • info@taffo.it
  • Informazioni Utili


    Onoranze Funebri Taffo offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite le sedi operative di Roma, L'Aquila, Montereale, Lavinio e Nettuno.
  • Iscriviti alla Newsletter

    Acconsento al trattamento dati secondo il regolamento
    UE 2016/679 (GDPR)
  • Seguici sui Social


Copyright 2016 Taffo srl - Via Urbana 86 – Onoranze Funebri Roma - P.Iva 10225651008. Web Marketing Agency: Ndv Comunicazione

Privacy Policy Cookie Policy