L’elaborazione del lutto è un percorso, a volte molto difficile, che segue l’evento tragico della perdita di una persona cara. Accettare la morte di un amato è difficile, però la morte è una parte della nostra vita ed elaborare il lutto significa imparare ad accettare anche questi momenti, permettendo al nostro cervello e alla nostra anima di superare il dolore in modo positivo e costruttivo.

Secondo gli psicologi le fasi dell’elaborazione del lutto sono quattro: la prima fase, quella più difficile, è denominata della negazione in quanto la sofferenza è tale da provocare uno stordimento che non permette di avvertire bene le emozioni. La seconda fase è quella della ricerca della persona cara: si inizia a percepire il dolore della mancanza e possono comparire sentimenti di senso di colpa e ansia. La terza è la fase della rabbia, che si manifesta con depressione, apatia, tristezza, in alcuni casi anche mancanza di voglia di vivere e di stimoli sociali. Infine, quando l’elaborazione del lutto segue un percorso fisiologico normale, si arriva alla quarta fase, quella finale, che è quella dell’accettazione del dolore e del graduale ritorno alla vita normale, con la ripresa delle normali attività quotidiane e l’interesse per il futuro.

La reazione che ognuno ha al lutto è del tutto personale e imprevedibile e dipende molto dal carattere, dalla personalità ma anche dalle circostanze della morte. Una cosa è fare i conti con la morte per vecchiaia, altra cosa è affrontare un lutto improvviso, magari di una persona giovane. Per riuscire a superare il momento di forte dolore è importante affidarsi alla propria rete di parenti e amici per trovare quel supporto umano fondamentale per comprendere che la vita continua e che qualcuno ci sostiene. Lontani dalle relazioni si rischia infatti di cadere nell’isolamento, nella solitudine e nella depressione, con il rischio che il lutto può diventare irrisolto, cioè non correttamente elaborato.

Un altro consiglio degli psicologi è di non tardare molto a ritornare agli impegni quotidiani e alla vita con le sue normali attività. Riprendere in mano la quotidianità con le sue routine è fondamentale per dare al cervello il segnale che la vita continua e che c’è ancora un futuro da vivere, concentrandosi su quanto di bello ci può ancora riservare.

Articoli Più Letti

Articoli Più Recenti

Le nostre certificazioni



  • Centralino Internazionale 24 ore su 24
    Tel.: +39 06/488868
    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di Roma
    Tel.: +39 06/262626

    Centralino 24 ore su 24 per le sedi di
    Anzio, Nettuno, Aprilia:
    Tel.: +39 06/9870000


  • Taffo Roma - Via Urbana n.86
    Taffo Roma - Via Casilina n.1044
    Taffo Roma - Via Di Porta Medaglia n.21

    Taffo Aprilia - Via Delle Margherite n.171

    Taffo Nettuno - Via Santa Maria n.62

    Taffo Anzio - Via di Valle Schiola n.120/B


  • info@taffo.it
Copyright 2016 Taffo srl - Via Urbana 86 – Onoranze Funebri Roma - P.Iva 10225651008. Web Marketing Agency: Ndv Comunicazione

Privacy Policy Cookie Policy